خرید vpn خرید کریو خرید کریو دانلود فیلم خارجی دانلود آهنگ ایرانی دانلود فیلم خرید vpn دانلود فیلم خرید vpn خرید vpn خرید کریو Google
Da problema a risorsa: lavorare con l’approccio della permacultura in Kenya
09
Dic
2020

Da problema a risorsa: lavorare con l’approccio della permacultura in Kenya

L’Opuntia stricta è un cactus infestante della famiglia del fico d’India, originario del Messico, che ha conosciuto una rapida diffusione nella contea di Laikipia, regione semiarida popolata prevalentemente dai pastori masai, nel nord del Kenya. L’ingestione del frutto di Opuntia può causare la morte del bestiame, bene primario per l’economia masai, e questo, in un contesto già complicato dalle limitate risorse naturali e dal cambiamento climatico, può innalzare la conflittualità fra le comunità.

In questa situazione il Laikipia Permaculture Centre, nato grazie all’iniziativa di Joseph Lentunyoi e altri partner, ha lanciato la sfida di affrontare il problema del contenimento della specie invasiva valorizzandola allo stesso tempo come risorsa. Lavorando con i gruppi di donne masai, ha avviato la raccolta e trasformazione dei frutti di Opuntia, per produrre succhi, marmellata e vino.

Ipsia, insieme a Celim, Università di Milano e Cap Holding, ha avviato il progetto Coltivare il futuro, cofinanziato dalla Cooperazione Italiana, per sostenere il lavoro di LPC a favore delle comunità del territorio, e allargarne la portata.

Rispetto alla filiera dell’Opuntia, ad esempio, è stata avviata la costruzione di centri di raccolta del frutto presso le comunità che ne curano la prima fase di lavorazione. In queste comunità sono stati installati dei biodigestori che permettono di produrre gas per le cucine comunitarie dagli scarti della lavorazione. I semi, già separati per evitare la proliferazione della pianta, verranno spremuti per ottenere un olio che si possa usare nelle produzione cosmetiche di altre filiere attive.

Il Dipartimento di studi per gli Alimenti dell’Università di Milano, inoltre, ha avviato una consulenza (per ora a distanza) con LPC per migliorare la qualità dei processi di trasformazione del prodotto, e testarne nuovi utilizzi.

Grazie alla permacultura e alla visione di LPC, il contenimento di un problema ambientale e sociale sta permettendo ai gruppi di donne coinvolte nel progetto di accrescere le proprie possibilità economiche e le proprie competenze, ottenendo maggiore riconoscimento nelle società di appartenenza.

Questo sito utilizza cookies necessari per la navigazione, nonché cookies anche di terze parti per finalità analitiche e di controllo della performance. Per l'informativa privacy e le modalità per gestire i cookies: CLICCA QUI.

Ultime notizie

Le ciabatte di gomma blu: dignità e diritti umani lungo la Rotta Balcanica

Le ciabatte di gomma blu: dignità e diritti umani lungo la Rotta Balcanica

Scrivere l'articolo conclusivo di quest'anno di Servizio Civile a Bihac è un compito difficile, ma anche un'opportunità per riflettere

Pubblicato il bilancio sociale 2023 di IPSIA

Pubblicato il bilancio sociale 2023 di IPSIA

Il bilancio sociale di IPSIA mette in trasparenza attività, risultati e collaborazioni

Cosa sta succedendo a Gaza e in Israele?

Cosa sta succedendo a Gaza e in Israele?

Mercoledì 26 giugno alle ore 17

Trasformare una spina in una soluzione

Trasformare una spina in una soluzione

Immaginate di passare ore e ore ogni giorno a tagliare legna, solo per cucinare i vostri pasti. Questa è la realtà per molte donne di Laikipia Nord, faticoso, richiede parecchio...

Migrazioni

Trieste è bella di notte - Milano 23 maggio ore 19.00

Trieste è bella di notte - Milano 23 maggio ore 19.00

IPSIA insieme a Caritas Ambrosiana e Farsi Prossimo, in collaborazione con Naga e Zalab, è lieta di invitarvi alla proiezione del film "Trieste è bella di notte"

Benvenuto marzo

Benvenuto marzo

Dopo aver affrontato il freddo inverno bosniaco, ci stiamo avvicinando alla primavera: la neve poco alla volta si scioglie, compaiono i primi fiorellini, le giornate si allungano e il cielo...

TRC Borici a Bihac: da ex studentato a campo di accoglienza per i migranti

TRC Borici a Bihac: da ex studentato a campo di accoglienza per i migranti

Attualmente in Bosnia sono attivi quattro campi per l’accoglienza dei migranti in transito lungo la rotta balcanica due a Sarajevo e due a Bihac

Il TRC di Lipa a un anno dalla nuova apertura

Il TRC di Lipa a un anno dalla nuova apertura

Da più di 5 mesi Anita, Irene, Fatima e Daniele (volontari in Servizio Civile in Bosnia Erzegovina) hanno iniziato il loro servizio al TRC di Lipa, una loro testimonianza