خرید vpn خرید کریو خرید کریو دانلود فیلم خارجی دانلود آهنگ ایرانی دانلود فیلم خرید vpn دانلود فیلم خرید vpn خرید vpn خرید کریو Google
Energie rinnovabili: sessioni formative in Senegal
12
Mag
2015

Energie rinnovabili: sessioni formative in Senegal

La disponibilità di energia elettrica resta ancora un elemento critico nel contesto senegalese, dove la maggior parte dei villaggi nelle zone rurali non sono raggiunti dalla rete di distribuzione. Le possibilità offerte dalle fonti rinnovabili, e in particolare dal solare, costituiscono una opportunità ormai riconosciuta per l’intero continente africano. All’interno del progetto Alimentare lo sviluppo Ipsia e Sunugal hanno previsto interventi nel settore energetico focalizzati sull’installazione di pompe per i pozzi di diversi villaggi, alimentati da pannelli fotovoltaici.

Tale opzione, già sperimentata in alcune realtà, può rappresentare una soluzione stabile e sostenibile per l’approvvigionamento idrico a scopo agricolo, permettendo ai villaggi di sfruttare le aree coltivate anche al di fuori della stagione delle piogge.

Per sviluppare tale azione si è recato a aprile in Senegal Franco Porta, consulente nel settore energetico, già proprietario di una azienda (la Soco srl di Agrate Brianza) coinvolta nella rete di progetto. Oltre a visitare i siti di intervento nei diversi villaggi, la missione è stata occasione per realizzare una formazione tecnica sulla manutenzione delle strutture irrigue e fotovoltaiche presso il Centro ASPAIL di Thies. Il percorso, in cui sono state coinvolte persone dai villaggi ma anche tecnici del centro formativo, ha alternato sessioni teoriche a diverse sperimentazioni sui materiali già in uso: celle e pannelli fotovoltaici, batterie, pompe.

La seconda missione monitorerà l’installazione dei macchinari acquistati, al momento in viaggio verso il Senegal. Il settore energetico rappresenta un ambito di potenziali collaborazioni commerciali fra Italia e Senegal, in cui anche le associazioni di migranti possono avere un ruolo. Risulta però importante favorire un incremento delle competenze tecniche anche in Italia, ambito su cui Sunugal e Ipsia si propongono di lavorare.

Ultime notizie

Proteggere l’ambiente e fare impresa

In Senegal il programma PAISIM supporta iniziative imprenditoriali che coniugano business e tutela ambientale. Una sfida da vincere per contrastare cambiamenti climatici e creare lavoro

Maziwa ni pesa!

Il progetto Maziwa, che supporta la filiera del latte in Kenya, giunge al termine della prima annualità portando benefici a oltre 2000 produttori riuniti in cinque cooperative nella regione di...

A Scutari operatori in formazione

Continuano i corsi di formazione e aggiornamento per gli operatori che lavorano nei servizi residenziali per orfani di Scutari. Sono circa 60 le persone che da febbraio stanno prendendo parte agli...

Migrazioni

Osservatorio sull'inclusione finanziaria dei migranti: pubblicato il IV rapporto

Disponibile online il IV rapporto dell'Osservatorio Nazionale sull'Inclusione Finanziaria dei Migranti, realizzato dal Cespi, con la collaborazione di Ipsia sul territorio di Milano

IPSIA del Trentino e "Scacco Matto Afghanistan"

IPSIA del Trentino questa settimana promuove lo spettacolo teatrale "Scacco Matto Afghanistan" per far riflettere 6 gruppi di studenti tra i 15 ed i 18 anni sul tema dell'emergenza profughi.

Nuovo piano europeo per le gestire le migrazioni

A breve al Consiglio europeo verrà discussa la proposta della Commissione di usare la politica estera e di cooperazione allo sviluppo per fermare le migrazioni.

Migrazioni? Business as usual

Il Consiglio europeo del 15 dicembre 2016 non ha visto alcun nuovo accordo per superare l'assenza di solidarietà tra i Paesi Membri, nella gestione dell'accoglienza dei rifugiati.