خرید vpn خرید کریو خرید کریو دانلود فیلم خارجی دانلود آهنگ ایرانی دانلود فیلم خرید vpn دانلود فیلم خرید vpn خرید vpn خرید کریو Google

Educazione e formazione professionale

La formazione umana e professionale delle persone, e in particolare dei giovani, rappresenta un elemento essenziale per lo sviluppo dei paesi. Ipsia utilizza tale strumento in modo trasversale nei propri progetti, come risorsa per il capacity building locale e la sostenibilità degli interventi. In alcuni contesti (Mozambico, Brasile, Albania) la formazione professionale dei giovani e delle donne ha rappresentato uno dei principali focus di intervento, valorizzando spesso la collaborazione con Enaip, ente di formazione professionale delle Acli.

 

Progetti in corso

Lavorare per crescere

Lavorare per crescere

Collaboratori locali, cooperante e volontari sono nel pieno delle attività del progetto Lavorare per Crescere, progetto cofinanziato dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, in partenariato con Progetto Mondo Mlal.

Una speranza per il Mozambico

Una speranza per il Mozambico

Il progetto vuole favorire la crescita professionale e l’occupazione dei giovani del distretto di Inhassoro, nell’area centro meridionale del Mozambico, attraverso la proposta formativa della scuola “Estrela do Mar”, struttura realizzata fra il 2002 e il 2004 grazie all’impegno delle Acli e di Enaip.

scuola, mozambico, educazione e formazione professionale

Notizie

  • 1
  • 2

Una speranza per il Mozambico

Una speranza per il Mozambico

Il progetto vuole favorire la crescita professionale e l’occupazione dei giovani del distretto di Inhassoro, nell’area centro meridionale del Mozambico, attraverso la proposta formativa della scuola “Estrela do Mar”, struttura realizzata fra il 2002 e il 2004 grazie all’impegno delle Acli e di Enaip.

Una scuola per Yassing

Una  scuola per Yassing

IPSIA del Trentino ha iniziato, nell'agosto del 2010 il progetto della costruzione di una scuola, a Yassing, in Mali (Africa occidentale) su richiesta della guida del CTA (Centro Turistico Acli) Dolò Lesserou.